La nostra visione

Il Ministero Sabaoth è una chiesa protestante pentecostale la cui visione è di cambiare la storia religiosa d’Italia e non solo, ritornando ad avere una fede viva, come quella dei primi cristiani. Fonda le sue radici sui principi biblici investendo tanto nella conoscenza e nell’approfondimento della Bibbia, unico fondamento dottrinale della Chiesa e applica il digiuno e la preghiera come stile di vita.

La strategia apostolica che Dio ha dato al pastore Roselen consiste nel formare, attraverso una cura singolare tra mentore-discepolo, dei leader cristiani che andranno per tutto il territorio italiano e mondiale a ristabilire i valori cristiani, attraverso la nascita di chiese locali.

Il Ministero Sabaoth crede che il risveglio sarà possibile solo entrando nel tessuto della società(cultura, sport, musica, politica, sociale) per predicare il Vangelo. La chiesa usa la musica, la danza, l’arte visiva, il cinema, il teatro e tanto altro per portare questo messaggio, e punta su una comunicazione eccellente basata sulla predicazione di un Dio vivo che trasforma le vite quotidianamente e desidera avere un rapporto personale e profondo con ognuno di noi.

La nostra visione per il futuro è di poter stabilire la cultura del Regno di Dio attraverso l’apertura di chiese locali impiantate in ogni città d’Italia, d’Europa e del mondo.

Cosa crediamo

  • Crediamo all’intera Bibbia (II Timoteo 3:16/II Pietro 1:21)
  • Crediamo in Dio Padre, Figlio e Spirito Santo. (Efesini 4:6, Giovanni 1:14 , Atti 5:3,4)
  • Crediamo che Gesù Cristo sia Dio e che spogliandosi della Sua divinità è diventato uomo (Apocalisse 22:13/I Timoteo 2:5), nato da Maria vergine (Matteo 1:23), vissuto senza peccato (Ebrei 4:15), crediamo nei Suoi miracoli (Matteo 11:5), nella Sua morte sulla croce (I Pietro 2:24), nella Sua resurrezione (I Corinzi 15,3:4), nella Sua ascensione alla destra del Padre (Atti 1:9,11) e nel Suo ritorno (Matteo 24, 30:31)
  • Crediamo che tutti gli uomini nascano nel peccato e separati da Dio (Romani 3:23), crediamo che debbano nascere di nuovo (Giovanni 3:3) per poter ricevere la vita eterna, confessando Gesù come Signore
  • Crediamo che tutti i credenti debbano essere battezzati in acqua per immersione, come segno esteriore della loro scelta di seguire Gesù. (Matteo 28:18,20)
  • Crediamo nel battesimo nello Spirito Santo e nei Suoi doni (I Corinzi 14:12) e crediamo che l’evidenza iniziale di questo battesimo consista nel parlare in altre lingue (glossolalia) (Atti 2:1,4)
  • Crediamo nel discepolato (Matteo 28:19)
  • Crediamo nell’istituzione della Chiesa universale (Matteo 16:18) che è Corpo e Sposa di Gesù (I Corinzi 12:12,27/Efesini 1:22,23/Apocalisse 19:7,9) e della quale fanno parte tutti i credenti.
  • Crediamo nella Cena del Signore come simbolo per ricordare il Suo sacrificio e la Sua morte (I Corinzi 11:23,26)
  • Crediamo nella resurrezione dei credenti e dei non credenti, i primi alla vita eterna (Apocalisse 20:4,6/ 11:15)